Percorsi di gruppo o psicoterapia individuale?

Pubblicato il

“Un dolore condiviso è un dolore dimezzato. Una gioia condivisa è una gioia raddoppiata” (antico proverbio). Ecco i percorsi di gruppo che propongo in alternativa (o in affiancamento) alla terapia individuale.

 

Perchè un percorso di gruppo?

A volte affrontare un argomento o una problematica in gruppo è più facile che affrontarlo da soli. Nel gruppo infatti si possono condividere le esperienze, le storie, i tentativi, i successi, gli errori,… senza sentirsi giudicati, ma anzi accolti e sostenuti. Quelli proposti sono percorsi di gruppo che aiutano ad esplorare i propri vissuti e ad agire sulla propria vita.

In gruppo non solo si condivide, ma anche ci si confronta con persone che hanno problematiche o storie simili e analoghe. Il tutto è poi facilitato dalla presenza di un professionista che media e guida gli interventi dei partecipanti.

Grazie a questa possibilità di condividere, ogni soggetto può fare l’importante esperienza di guardare le situazioni da punti di vista diversi da quelli utilizzati fino a quel momento. E grazie a questo continuo scambio, si aumentano le risorse a disposizione di ciascuno.

Quindi nella partecipazione ad un percorso di gruppo, il cambiamento che viene stimolato è favorito sia dalla presenza di molteplici punti di vista sia dal sostegno che si può ricevere dagli altri. Oltre a questi, la partecipazione a percorsi di gruppo ha anche il vantaggio di avere dei costi inferiori rispetto ad un percorso individuale o di coppia. Anche se spesso gli obiettivi sono leggermente diversi, la frequentazione di uno non esclude l’altro.

 

Come si fa partecipare?

Per la partecipazione ad ogni percorso di gruppo è previsto un breve incontro conoscitivo individuale o di coppia con la conduttrice.

Tutti i percorsi proposti necessitano di un numero minimo di richieste per essere attivati. E’ previsto anche un numero massimo di partecipanti per garantire a ciascuno la possibilità di sperimentarsi attivamente ed essere seguiti nel modo migliore.

All’interno dei gruppi i partecipanti sono suddivisi per fasce di età (indicativamente bambini, adolescenti, adulti) e, laddove necessario e/o possibile, anche per problematiche presentate. In questo modo, sia le tematiche affrontate sia le attività proposte sono più facilmente condivisibili dai partecipanti.

In caso di gruppi già costituiti, si accolgono specifiche richieste di intervento clinico o formativo (anche diverse da quelle qui proposte).

 

Quale metodologia è utilizzata?

Il metodo di conduzione dei percorsi è di tipo partecipativo-non direttivo. A momenti più teorici ed esplicativi sono affiancati stimoli pratici: attività di problem-solving, lavori individuali, confronti e discussioni aperte, lavori in gruppo,…

I partecipanti saranno aiutati ad analizzare la propria situazione, leggere le proprie componenti emotive, psico-fisiologiche, cognitive e comportamentali e a confrontarsi su e con esse.

Per i bambini e gli adolescenti verranno proposte attività ludiche e di tipo psico-educativo, tramite lavori individuali e di gruppo.

 

Quali percorsi sono disponibili?

I percorsi proposti sono quelli di seguito presentati:

  1. Sostegno al cambiamento dello stile di vita e del comportamento alimentare per persone in sovrappeso, persone affette da diabete, persone con allergie o intolleranze alimentari (es. celiachia), persone con cardiopatie.

Obiettivi: favorire e sostenere la capacità di prendersi cura di sé in un’ottica di self-care. Secondo la definizione dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (1983), con self-care si indicano tutte “le attività che individui, famiglie e comunità intraprendono con l’intenzione di migliorare la propria salute, prevenire le malattie, limitare i danni e i sintomi delle patologie e ristorare il proprio stato di salute”.

Fa al caso tuo se: devi modificare il tuo stile di vita per poter migliorare la tua qualità di vita, apportando cambiamenti nelle tue abitudini e mantenendo nel tempo questi cambiamenti.

Tempi: 5 incontri da 1 ora e 30 minuti a cadenza settimanale o quindicinale.

 

  1. Percorso di enrichment per le coppie:

Obiettivi: potenziare le risorse presenti all’interno della coppia, rafforzando e consolidando le competenze, per prevenire l’insorgenza di disagi e contemporaneamente per migliorare il benessere e la soddisfazione di entrambi. Per questo è fondamentale che entrambi i membri della coppia partecipino al percorso.

Fa al caso vostro se: volete fare qualcosa per il mantenimento della salute del vostro rapporto, in un’ottica preventiva per la soddisfazione e la stabilità di coppia oppure state per affrontare la transizione alla genitorialità.

Dal momento che l’ottica è quella di prevenzione del disagio e dei problemi, il percorso è rivolto a coppie non in crisi.

Tempi: 6 incontri da 2 ore a cadenza settimanale o quindicinale.

 

  1. Percorsi per genitori:

Questi percorsi prevedono 4 incontri da 1 ora e mezza ciascuno a cadenza settimanale o quindicinale.

  • genitori di bambini con problematiche relative al sonno e all’addormentamento

Obiettivi: aiutare i genitori ad individuare le motivazioni alla base delle difficoltà di addormentamento del bambino e favorirne la risoluzione.

Fa al caso tuo se: sei genitore di un bambino che alla sera fatica ad addormentarsi, non vuole andare a letto, oppure quando si sveglia di notte richiede la presenza di un genitore per riaddormentarsi.

  • genitori di bambini con ADHD

Obiettivi: aiutare i genitori a gestire meglio il figlio e le problematiche comportamentali del bambino.

Fa al caso tuo se: sei genitore di un bambino che ha ricevuto una diagnosi di disturbo dell’attenzione e dell’iperattività e senti di avere il bisogno di condividere la tua esperienza con altri genitori o di avere un aiuto rispetto a come affrontare la situazione e le problematiche comportamentali del bambino.

  • genitori di bambini con difficoltà a gestire la rabbia

Obiettivi: aiutare i genitori nel facilitare il figlio ad esprimere in modo più costruttivo la rabbia.

Fa al caso tuo se: sei genitore di un bambino che manifesta esplosioni di rabbia ma non sai come gestirle e contenerle in modo costruttivo.

  • genitori di ragazzi adolescenti con metodo del parent coaching

Obiettivi: aiutare i genitori ad individuare i propri punti di forza da utilizzare nel rapporto coi figli adolescenti.

Fa al caso tuo se: sei genitore di figli pre-adolescenti o adolescenti e pensi di avere bisogno di aiuto per capire come prenderli e rapportarsi con loro.

 

  1. Percorsi rivolti a bambini e ragazzi:

Questi percorsi sono rivolti a bambini da 4 a 11 anni. Prevedono 5 incontri da 1 ora e mezza ciascuno e si svolgono a cadenza settimanale o quindicinale.

  • accrescere l’autostima

Obiettivo: aiutare i bambini con una bassa autostima a riacquistare la stima in se stessi e a sentirsi degni d’amore.

  • gestire la rabbia

Obiettivo: aiutare i bambini che presentano manifestazioni di rabbia incontrollate e difficili da contenere ad individuare i motivi scatenanti della loro rabbia e imparare a gestire le proprie reazioni.

  • superare ansie/ossessioni

Obiettivi: aiutare i bambini che manifestano ansie o ossessioni ad affrontare i propri sentimenti, esprimendo emozioni e bisogni affettivi provati.

  • superare le paure

Obiettivi: aiutare i bambini a liberarsi da paure, inquietudini e ansie spesso non espresse.

  • seguire sogni e speranze

Obiettivi: aiutare i bambini anni che sembrano non coltivare sogni e speranze ad avere fiducia nel futuro e a credere nella realizzazione dei propri desideri, così che sogni e speranze siano fattori determinanti del loro sviluppo.

  • riconoscere ed esprimere le emozioni

Obiettivi: aiutare i bambini che hanno vissuto emozioni dolorose o esperienze “disorientanti” rimaste in sospeso e non ancora risolte ad esprimere le proprie emozioni sia positive sia negative senza timori.

 

Se sei interessato a partecipare ad uno di questi percorsi di gruppo oppure vuoi avere maggiori informazioni, contattami e risponderò volentieri alle tue domande.

 

Se siete un gruppo già costituito (gruppo di genitori, gruppo di coppie, gruppo di amici, gruppo di colleghi, squadra o gruppo sportivo,…) e avete specifiche richieste di formazione (anche su temi diversi da quelli presentati qui), contattatemi e fisseremo un incontro per conoscerci ed approfondire le Vostre esigenze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *